Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

The making of ... sulle spalle dei giganti

E-mail Stampa PDF

Ieri sera ho fatto le due di notte per rileggere, rielaborare e sistemare i capitoli 26 e 27. In questo periodo carburo a fatica il mattino: rendo di più al crepuscolo e di notte.

Non sono particolarmente soddisfatta di questi due capitoli ma mi sembra di aver notato che anche altri autori, verso la fine dei loro scritti, mettono meno cura - o forse é l'editing? - nelle ultime pagine e … ne sono rimasta influenzata. Ad esempio mi è parso sia andata così nell’ultimo libro letto la settimana scorsa: non per questo l'ho trovato meno bello.

L’avevo portato con me per ingannare l'attesa dell’intervento di mio marito (più di 6 ore di attesa, benedetto ospedale romano!); avevo saputo di questa piccola casa editrice indipendente da Bookblister - pagina Fb che racconta il mondo dell'editoria a lettori e scrittori - e visitando il loro sito (con annesso shop on-line) avevo acquistato un paio di libri.

Immergersi in Fiori d’Agave é stato bellissimo ...


 

The making of ... a cecio

E-mail Stampa PDF

Nella settimana appena trascorsa non ho scritto una riga, né revisionato alcunché. La vita con le sue preoccupazioni e impegni ha preso inaspettata- mente il sopravvento: ecco cosa intendeva Salvatore quando diceva di non farsi distrarre dalla vita.

Diciamo che non c'é stata scelta: mio marito Dino ha subìto un intervento programmato, che doveva essere più facile di com'é andato; nostra figlia Angelica ha preso l'influenza come non la ricordavamo da un decennio; nonno Giancarlo s'é rotto una gamba e ne avrà per qualche mese.

Con tre cari a letto le preoccupazioni si son sprecate: non ho fatto niente, salvo occuparmi di loro e andare a trovare il nonno. La spola tra ospedali e casa. Ora la situazione é migliorata, non camminano ma sono entrambi a casa e Angelica sta meglio. 

Di conseguenza non ho niente da raccontare sul romanzo, salvo un piccolo episodio.


 

The making of ... il gatto Romolo e il romanzo

E-mail Stampa PDF

Mi sono accorta di aver fatto un errore: meno male, così posso correggerlo.

Ok, sono consapevole: questo nuovo fatto impatta almeno su tre capitoli e sulla cronologia degli eventi, ci sarà da lavorare per sistemarli ma, avendo appreso la lezione precedente, e non desiderando ricominciare a dare di stomaco, questa volta correggerò senza indugi.

L'errore in sostanza é questo: ho attribuito il ritrovamento di una certa casa a una certa persona, ma oggi rileggendo alcune fonti mi sono accorta che quella persona vide la casa molto tempo dopo. Di conseguenza anche i tempi e i modi con cui vi si stabilì e le persone che la frequentarono sono sbagliate. Che guaio. Toccherà trovare una soluzione. Ci penserò mentre vado a Pilates ...


 

The making of ... piccoli aggiustamenti

E-mail Stampa PDF

Piccoli aggiustamenti si susseguono durante la scrittura.

Sono migliorativi della forma espressa grammaticalmente, che all'inizio sembra andare bene ma riletta in seguito può sempre essere migliorata. La soluzione diversa esistente, un modo che non avevi visto prima, emerge solo alla rilettura.

Piccoli aggiustamenti si susseguono anche nell vita.

Da un giorno e mezzo non riuscivo più a scrivere a causa di una faccenda relativa ai Counselor che si protraeva da anni. Mi aveva dato da pensare il recente parere del Ministero della Salute che riteneva i Counselor fuorilegge, supportando la teoria dell’Ordine degli Psicologi del Lazio.

Il Consiglio di Stato ha invece confermato ieri che la professione di Counselor non solo ci sta a cecio nella legge 4-2013 ma ha dichiarato che l’iscrizione al Mise di Assocounseling, l’Associazione di categoria, era completa nella documentazione  e nelle procedure necessarie all’iscrizione, e pertanto correttamente ammessa, dando torto all’Ordine degli Psicologi che intentava causa sostenendo una sovrapposizione di ruoli, su cui perlatro non si sono pronunciati, non essendo questo di loro competenza. Se uno sconfina in abusi ci sono ben altri Organi competenti ...


 

The making of ... la mia realtà oggi.

E-mail Stampa PDF


Stasera sono stanca. Stanca ma contenta. Avevo anche la necessità di dirvi due parole su come prosegue la scrittura, prima di andare a dormire.

Ho terminato altri due capitoli: mi sono tanto divertita a parlare di rose e tango argentino, da un po’ non ero così appagata. Quanti capitoli mancano indicativamente alla fine? Non lo so ma controllo subito … Ne mancano otto. Potrebbero diventare anche uno o due in più, vediamo.


 

The making of ... il rush finale

E-mail Stampa PDF

In questi ultimi giorni sono stata estremamente concentrata sulla scrittura.

E’ il rush finale, la volata.

Gli ultimi tre capitoli scritti – 15, 16 e 17 - da ieri finalmente migliorati, erano l’ultimo ostacolo da passare, la collina in salita che ora declina, l’inizio della fine. Lo scritto si avvia alla sua conclusione, lo so e lo sento.

Mancano solo gli ultimi quattro anni alla fine della storia descritta nel romanzo e vorrei aver scritto qualcosa di ampio respiro, che abbracciasse più aspetti e fosse destinato a chiunque. Non un prodotto di nicchia che fornirebbe un preconcetto al lettore, ma qualcosa d’indecifrabile che lasciasse a bocca aperta già dalla copertina e destasse alla lettura della quarta un irrefrenabile desiderio di saperne di più. La immagino già, la copertina.


 

The making of ... anno nuovo problemi vecchi

E-mail Stampa PDF


Intanto … auguri! Buon Anno nuovo, anche se in ritardo.

Questa storia che è indispensabile prendere i fiori ogni volta prima di cominciare a scrivere sta diventando monotona. Anno nuovo, problemi vecchi: paura, non sono capace, tergiverso e non comincio. Tutto uguale identico a prima. Di conseguenza: Mimulus (paura), Larch (non sono capace), Hornbeam (tergiverso) e mettiamoci il booster Rock Rose che non fa mai male.

Il punto è sempre quello: avete preso un abbaglio. Sappiatelo. State aspettando qualcosa che forse non vi piacerà. Forse non sarà interessante. Forse nessuno di quelli a cui lo proporrò lo troverà degno di nota e voi nemmeno lo leggerete mai. La verità è che non sono capace di scrivere, non so neanche perché mi son messa in testa di farlo, forse solo perché tanto ero sicura di non riuscirci ed è ancora tutto un azzardo, come quando si bluffa a poker o così almeno mi hanno detto che fa, visto che io a poker non ci ho mai giocato. Non ne sono capace: né di giocare a poker, né di scrivere. E voi è proprio ora che lo sappiate. Sappiatelo così non rimarrete male.


 

La gioventù molesta

E-mail Stampa PDF


Vi é mai capitata una di quelle serate in cui incontrate gente molesta? A me ieri sera.

In questo caso era una comitiva di ... pensate un po': Universitari al termine del corso di Giurisprudenza, che cominciavano un corso per diventare futuri dirigenti nella PA - Pubblica Amministrazione.

Aiuto! Se questi sono i futuri Dirigenti si salvi chi può!


 

The making of ... ultimo giorno di corso

E-mail Stampa PDF

Ieri sera é stata l'ultima lezione del corso. Non so gli altri ma in questo ultimo appuntamento mi aspettavo di passare solo un po' di tempo insieme, magari facendo un resoconto, ricollegando gli avvenimenti, riannodando i fili come per il finale di una serie tv. E invece Salvatore ci ha fatto lavorare! Anche ieri ...

Ci ha proposto qualcosa di difficile definendolo un Master: in effetti per alcuni é stata una prova.

Presi tre noti film classici - chiunque li ha visti - e cioé Pretty Woman, Ghost, Harry ti presento Sally, dovevamo mantenere la caratterizzazione dei personaggi sviluppando una trama nuova, che a dirsi adesso sembra facile ma non lo é.

 

The making of ... Writers room 3

E-mail Stampa PDF

Ancora una Writers Room e un compito di gruppo per noi in questa penultima lezione del corso di scrittura.

Salvatore dice che ci fa bene. Io lo trovo soprattutto divertente e ... più facile, se fatto insieme.

Immaginare le personalità - non la trama - di un gruppo di adolescenti dal 16 ai 19 anni con le loro famiglie é stato come sempre appassionante. Caratteri, ambizioni, difficoltà, innamoramenti e sotterfugi sono questa volta scaturiti da Marco, Aisha, Federica ed io: il nostro gruppo. Ci mescoliamo ogni volta come un mazzo di carte: sempre persone diverse nei gruppi che si formano.


 


Pagina 1 di 107


Parole per pensare

Sono ciò che penso: le mie idee creano la mia identità.

(Cit.)

«Quanto siamo stanche io e te. Dovremmo riposarci un po’» dice Donatella a Beatrice mentre il Valium fa effetto sul lungomare di Viareggio all’imbrunire, è un dialogo che ti rimane dentro, come tutta La pazza gioia.

- See more at: http://www.paperstreet.it/cs/leggi/la-pazza-gioia-paolo-virzi.html#sthash.F3ffjhMI.dpuf

«Quanto siamo stanche io e te. Dovremmo riposarci un po’» dice Donatella a Beatrice mentre il Valium fa effetto sul lungomare di Viareggio all’imbrunire, è un dialogo che ti rimane dentro, come tutta La pazza gioia.

- See more at: http://www.paperstreet.it/cs/leggi/la-pazza-gioia-paolo-virzi.html#sthash.F3ffjhMI.dpuf