Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Costruiamo la pace
Costruiamo la pace

San Policarpo ospita MADE IN JAIL

E-mail Stampa PDF

In questa foto vedete Ludovica, Silvio e Claudio che finalmente l'altro ieri - Domenica 28 Febbraio 2021 – sono tornati a raccontare Made in Jail nelle piazze.

Dopo 35 anni di attività, negli istituti penitenziari e in giro per l'Italia, sempre a contatto diretto con il pubblico, era importante per noi riaprire i nostri banchetti.

Ringraziamo Vittorio e Antonio che hanno organizzato la manifestazione e la Parrocchia di San Policarpo di Roma per l'ospitalità. Abbiamo ricevuto una bellissima risposta dal pubblico.

Ci voleva!

Per chi vorrà venire a trovarci, saremo lì anche questa Domenica 7 Marzo.

Quest'anno, a causa della pandemia, non si è tenuto il consueto mercatino natalizio di Piazza Navona.

Per noi è sempre stato molto importante partecipare a quest'evento per stare a contatto col pubblico, per coinvolgere i ragazzi in regime di semilibertà e per promuovere le nostre produzioni.

A Dicembre, però, senza aver programmato nulla, Luca Bizzarri in un'intervista a La7 ha indossato una della nostre t-shirt storiche "Dubitare, disobbedire, trattare" ed abbiamo ricevuto tanti ordini da tutta Italia. 

Indubbiamente questo ci ha dato una grossa mano d'aiuto. Inoltre, poiché in tanti ci avete chiesto ulteriori informazioni proprio su questa t-shirt, vi riassumiamo in due parole tutta la sua storia. Questa t-shirt "Dubitare, disobbedire, trattare" nasce come ribaltamento del noto slogan fascista "Credere, obbedire, combattere". Si tratta ormai di una t-shirt storica, alla quale siamo molto legati.

Grazie a tutti per il supporto.

Made in Jail

Commento: io sono molto legata a é solo un graffio baby, & lenti e inesorabili.

 

La luce nell'uomo, il buio nel computer

E-mail Stampa PDF

Un riflessione attuale tratta dal libro di Enrica Bortolazzi "Nel silenzio dell'eremo".

«La tecnologia riempie tutti gli interstizi, fin dalla più tenera età l’essere umano viene travolto da strumenti precisi e affidabili. La cultura passa attraverso l’acquisizione di conoscenze sempre più mirate. Non dobbiamo dimenticare, però, che il sapere serve solo se c’è qualcuno che apprende; finito l’uomo, finirà anche l’intelligenza artificiale.»  «Abbiamo costruito un mondo zeppo di tecnologia, non ci curiamo del suo smaltimento, un’orda di obsolescenze programmate sta investendo la nostra civiltà, riempiendo i nostri oceani, soffocando le nostre foreste.»

 

Buon anno e Buona Salute!

E-mail Stampa PDF

Buon anno e ... Buona Salute!

Siccome vi voglio bene, e visti gli auspici, direi di cominciare il nuovo anno con l'occuparci adeguatamente di noi. Buona lettura!

4 consigli per prevenire le malattie invernali dei bambini

Una terapia antinfettiva è veramente preventiva quando può agire sulle cause delle malattie infettive e le può rimuovere. Credo allora che sia razionale fare due considerazioni e trarre le ovvie conclusioni:

la causa prima di una patologia infettiva risiede in una debolezza del sistema immunitario e ognuno di noi ha il suo proprio specifico sistema immunitario;

la causa seconda di una patologia infettiva risiede nei germi che possono causare le infezioni invernali. Sono moltissimi e, per quanto riguarda i virus (che sono anche la causa più comune) sappiamo che variano molto da inverno ad inverno, da mese a mese, da regione a regione e da persona a persona, perché mutano in continuazione adattandosi all’ambiente che trovano per meglio sopravvivere.

Le conclusioni sono quindi molto ovvie:

 

La salute umana é inscindibile da quella del nostro ambiente

E-mail Stampa PDF

"Nessun comportamento può considerarsi giusto (quindi veramente efficace) se mira a proteggere la salute umana affliggendo quella dell'ecosistema. La salute umana è inscindibile da quella del nostro ambiente in tutte le sue componenti biotiche e abiotiche perché siamo noi stessi ambiente allorché con l'alimentazione trasformiamo parti di ambiente in parti del nostro corpo e siamo formati da parti di ambiente in virtù del nostro microbiota che ci costituisce (in misura dieci volte il numero delle nostre cellule), indispensabile alla nostra sopravvivenza.

Se non rispettiamo l'ecosistema in quanto tale, almeno dobbiamo rispettarlo perché costretti, se vogliamo mantenerci sani e finanche sopravvivere.

In più c'è un'aggravante oggi, non più tollerabile e giustificabile. Gli animali sono anch'essi esseri coscienti e senzienti e non possono esseri reificati per diritto di dominio, una crudeltà non più ammissibile alla luce della non-necessità permessa dallo sviluppo tecnologico, produttivo e scientifico della società postindustriale."

Luigi Mario Chiechi, medico ricercatore.


 

Molte risposte ai dubbi di questo periodo

E-mail Stampa PDF

Di questi tempi c'é tanto bisogno di capire.

C'é confusione in giro, notizie contrastanti dai Mass media che instillano dubbi. Ecco quindi che é necessario rivolgersi all'interno, a cosa sentiamo giusto.

Per me questo Medico - Pneumologo e Psichiatra - parla in maniera chiara, comprensibile e ... giusta.

Mettetevi comodi. Buon ascolto.


 


Pagina 1 di 16

Romanzo

La storia dell'uomo e
della scoperta
dei Fiori di Bach.

Booktrailer

Fiori di Bach e Cartoni 22 Semola

 

ELM

Se ti trovi sopraffatto

da un eccesso di responsabilità