Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Saper Servire

E-mail Stampa PDF

Rachel Remen, autrice di Kitchen Table Wisdom*, dedica al tema alcune riflessioni che io considero tra le più belle definizioni del significato di servizio. Parafrasando le sue parole, servire non é la stessa cosa che aiutare.

Aiutare implica una disuguaglianza, non prevede un rapporto alla pari. Quando si aiuta, si usa la propria forza a beneficio di qualcuno che ne ha meno. E' un rapporto dove una delle parti é in una posizione svantaggiata, e dove la disuguaglianza é palpabile. Ponendoci nell'ottica dell'aiuto possiamo inavvertitamente sottrarre all'altro più di quanto gli diamo, indebolirne in senso di dignità e l'autostima. Quando aiuto sono chiaramente cosciente della mia forza. Ma per servire dobbiamo mettere in gioco qualcosa di più che la nostra forza. Dobbiamo mettere in gioco la totalità di noi stessi, attingere all'intera gamma delle nostre esperienze. Servono le nostre ferite, i nostri limiti, perfino i nostri lati oscuri. La nostra interezza serve l'interezza dell'altro e l'interezza della vita.

 

Le Ali fasulle di Red Bull

E-mail Stampa PDF

Ieri verso le due di pomeriggio, poco distante dalla scuola professionale Emanuela Loi di Nettuno, all’orario di uscita da scuola degli studenti è arrivata l’auto promozionale della Red Bull.
Due promoters - ragazze di circa 25 anni - provvedevano velocemente alla distribuzione estraendo le lattine al passaggio dei ragazzi e invitandoli a prenderle “gratuitamente”, senza dare nessuna informazione sul prodotto. Tantissimi, per la maggior parte minorenni di passaggio per andare alla fermata dell’autobus, si sono avvicinati incuriositi e poiché non c’era niente da pagare l’hanno presa ed assaggiata. Ora di pranzo. Una cosa energetica a stomaco vuoto ci voleva, no?

 

Festival delle Lettere

E-mail Stampa PDF

Venerdì mattina ho avuto il piacere di partecipare alla conferenza stampa on-line per giornalisti organizzata dal Festival delle Lettere, in occasione dell’imminente premiazione dell’edizione 2010, realizzata presso il Teatro Dal Verme di Milano domenica 10 ottobre.
Attraverso questo nuovo modo di comunicare che evita il disagio territoriale della distanza (io ero a Roma, la conferenza a Milano) Luca Carminati, uno degli ideatori del Festival, ci ha intrattenuti parlando di contenuti e numeri della bella Manifestazione, alla sua Sesta Edizione.

 

Requisito anagrafico

E-mail Stampa PDF

Ho perso di vista il punto. Ho bisogno che qualcuno mi spieghi perché i nostri soldati in Missione di Pace non riescono a ritornare vivi. Questa volta i loro nomi sono: Gianmarco, 32 anni, Francesco, 26 anni, Sebastiano, 27 anni e  Marco, 23 anni.

Per chi sono morti questi giovani? Per servire quale ideale? Era un sacrificio necessario?

 

La rapina, vista da Angelica

E-mail Stampa PDF

Ore 21,30 di giovedì sera.

Io: Ciao Angelica, siamo tornati!

Angi: Ma dove eravate?

Io: Siamo stati dai carabinieri. Sai, oggi in negozio é venuto un rapinatore e ... si é preso tutti i soldi di mamma!

Angi:  OH! Un attimo, un attimo che ... mi scappa la pipì (corre in bagno, dallo spavento)

Io: Ma non é successo niente! Ha solo preso i soldi ...

(dopo un attimo torna)

Lei:  Mamma, ma ce l'aveva la mascherina nera?

 

Invertire la rotta

E-mail Stampa PDF

Giovedì sera mi hanno rapinata.
Tutto bene, sono qui a raccontarvelo e quindi tutto bene, solo un po’ di spavento.
Era un ragazzo di circa vent’anni, alto, indossava dei jeans e una felpa bianca col cappuccio calato sulla fronte; è entrato velocemente, giunto di fronte alla cassa ha alzato la felpa estraendo un lungo coltello lucente, me l’ha puntato addosso e mi ha detto:
dammi i soldi! Dammi tutti i soldi che hai!
Nei primi attimi non ho realizzato, si sono accavallati dei pensieri.
Fissavo impressionata il coltello, di acciaio, satinato, con una lunga lama un po’ ricurva.

 

L'origine della malattia secondo il Dr. Bach

E-mail Stampa PDF

“Questo libro non pretende di dimostrare l’inutilità dell’arte medica, ma, più modestamente, si propone di essere una guida per coloro che soffrono, affinché essi ricerchino i se stessi la vera causa delle loro malattie e possano così contribuire alla propria guarigione. (…)
La principale ragione del fallimento della scienza medica moderna consiste nel fatto che si impernia sui sintomi e non sulle cause. I metodi materialisti attuali non arriveranno mai alla radice della malattia per la semplice ragione che la malattia, alla sua origine, non è materiale.

 

Bambini Vegetariani si può

E-mail Stampa PDF

Scrissi questo pezzo nel 2005 ma mi sembra sempre così attuale! Essendo questa la settimana vegetariana mondiale é una buona occasione per rileggerlo.

Angelica oggi ha sette anni, é  tutt'ora vegetariana e ora che può capire meglio é felice della scelta che noi genitori abbiamo fatto per lei quando era piccola.

 

 

Arancia Meccanica

E-mail Stampa PDF

Avete già visto la pubblicità della linea di abbigliamento Arancia Meccanica? Dopo "Donna Loca" ci mancava.

Arancia Meccanica è un controverso film di Stanley Kubrik degli anni ‘70, vietato ai minori di 14 anni, sceneggiato a partire dal romanzo di Burgess.

E’ la storia di Alex e della sua banda di sanguinari adolescenti stupratori e drogati, degli spostati che hanno fatto di questo modus vivendi il loro credo. E’ un film che ho visto in più volte, un pezzo per volta, a causa della dose di violenza, aggressività e crudeltà gratuita che rigurgita da ogni scena.

 

Linda

E-mail Stampa PDF

Una bambina e il suo papà entrano in negozio. Mentre lui fa la spesa lei osserva me e la Neri; d'un tratto ha voglia di parlare, è una bambina molto serena, aperta e iniziamo subito a fare due chiacchiere.

 


Pagina 106 di 110


Parole per pensare

Anton Egò:
Non ricordol'ultima volta
che ho chiesto di porgere i miei complimenti allo Chef;
e ora mi trovo nella straordinaria circostanza
che il mio cameriere ...
é il mio Chef!

Linguini:
Grazie ma questa sera sono solo il suo cameriere.

Egò:
Allora chi ringrazio per la cena?


«Quanto siamo stanche io e te. Dovremmo riposarci un po’» dice Donatella a Beatrice mentre il Valium fa effetto sul lungomare di Viareggio all’imbrunire, è un dialogo che ti rimane dentro, come tutta La pazza gioia.

- See more at: http://www.paperstreet.it/cs/leggi/la-pazza-gioia-paolo-virzi.html#sthash.F3ffjhMI.dpuf

«Quanto siamo stanche io e te. Dovremmo riposarci un po’» dice Donatella a Beatrice mentre il Valium fa effetto sul lungomare di Viareggio all’imbrunire, è un dialogo che ti rimane dentro, come tutta La pazza gioia.

- See more at: http://www.paperstreet.it/cs/leggi/la-pazza-gioia-paolo-virzi.html#sthash.F3ffjhMI.dpuf

Fiori di Bach e Cartoni Animati



Water Violet

Per chi desidera stare solo

ed é talvolta orgoglioso