Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Liberazione animale

Liberazione animale

E-mail Stampa PDF

Decidere di non mangiare Animali è la mia scelta.

E’ una Scelta d’amore che sento giusta per me e sono oramai 26 anni.
Posso fare a meno di mangiarli perché amo di più vederli vivi, coi loro cuccioli vicini, al pascolo, nel mare o nella natura, di qualsiasi specie si tratti.

Carne, latte e uova non mi mancano perché so quanta sofferenza provocano e ho scelto di non prenderne parte. Non li penso come cose o cibo.  Sono certa che sono intelligenti.
Non mi sento l'essere superiore, anzi, talvolta mi capita di pensare che gli “evoluti” siano loro, nelle molteplici manifestazioni di affetto, fedeltà e sacrificio di cui sono capaci.

Credo siano depositari del valore più grande, la vita, e devono poterla vivere così come noi abbiamo il diritto di vivere la nostra.
Ed é tutto qui.


 “Non invitatemi ad un raduno di guerra, non sono disponibile. Ma chiamatemi quando inizia il Raduno per la Pace.”   Madre Teresa.

 

 "Invece di essere anti-guerra o anti-qualcosa é meglio essere Pro-Pace o Pro-qualcosa, alimentando il sentimento positivo,  altrimenti si diventa come la cosa contro la quale si combatte. Ogni successo ottenuto “contro qualcosa” è un’illusione temporanea. Ogni successo ottenuto “a favore di qualcosa” ha più possibilità di essere una realtà permanente".  Freeman Wicklund 

 


Parole per pensare

Sono ciò che penso: le mie idee creano la mia identità.

(Cit.)

«Quanto siamo stanche io e te. Dovremmo riposarci un po’» dice Donatella a Beatrice mentre il Valium fa effetto sul lungomare di Viareggio all’imbrunire, è un dialogo che ti rimane dentro, come tutta La pazza gioia.

- See more at: http://www.paperstreet.it/cs/leggi/la-pazza-gioia-paolo-virzi.html#sthash.F3ffjhMI.dpuf

«Quanto siamo stanche io e te. Dovremmo riposarci un po’» dice Donatella a Beatrice mentre il Valium fa effetto sul lungomare di Viareggio all’imbrunire, è un dialogo che ti rimane dentro, come tutta La pazza gioia.

- See more at: http://www.paperstreet.it/cs/leggi/la-pazza-gioia-paolo-virzi.html#sthash.F3ffjhMI.dpuf