Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Racconti e Poesie
Racconti e Poesie

Non sempre c'é un lieto fine

E-mail Stampa PDF

Adesso che mi sono riposata qualche giorno ho voglia di raccontarvi com’è andata all'ultimo esame dell’anno accademico.

Ero stravolta! Finito il ripasso avevo un mal di testa che mi si portava via, persistente dal giorno prima, e persin male agli occhi. Ho dovuto andare a dormire per qualche ora.

L’ultimo esame era Istituzioni di Filosofia Antica. Materia spettacolare.

I Filosofi antichi sono invincibili.

Hanno un fascino irresistibile (almeno per me);  sollecitano pensieri, incalzano emozioni, accelerano il cuore laddove un senso è ritrovato nei sentimenti. I Filosofi antichi ti mostrano le ragioni premendo dolcemente i tasti giusti. Come dice il Professor Forcignanò 'scrivono nell'anima' ...

 

Il respiro delle Signore

E-mail Stampa PDF


Una ragazza con i piedi a penzoloni nell’acqua, in balia del mare e della sua vita.

E’ coraggiosa la cara Ornella con questo suo piccolo libro, un manuale della sua vita, dove racconta di sé sino ai giorni presenti. Le vite delle persone sono sempre così interessanti!

Una mia amica dice che riusciamo a scrivere solo quando abbiamo trovato la nostra voce: credo sia vero. Solo quando ci riconosciamo (e abbiamo capito di più di noi) riusciamo ad essere significanti per altri e io, in questo piccolo libro, ho trovato tanto significato.


 

24 Settembre 1886, Moseley, Birmingham

E-mail Stampa PDF

Il 24 settembre 1928 era un normale giorno di visita.

La clinica del Dott. Bach si trovava in uno stabile a tre piani nel centrale quartiere di Marylebone, al n. 82 di Harley Street, una via nota per il gran numero di specialisti in medicina e chirurgia che vi praticavano. Il logopedista Lionel Logue riceveva al n. 146; il Dottor Charles Wilson, medico privato di Winston Churchill, al n° 29; il famoso dermatologo James Galloway al n° 54. Altre personalità vi dimoravano e, ugualmente, illustri esponenti politici, della letteratura, architettura e pittura, avevano scelto quel luogo per stabilirsi in anni precedenti.

Divideva lo stabile con due colleghi chirurghi, il più noto dei quali era il Generale Gordon Watson. Il Generale aveva prestato servizio come medico nella guerra in Sud Africa contro i boeri, antichi coloni olandesi occupanti i ricchi territori della Repubblica del Transvaal e dello Stato Libero di Orange, in disaccordo con le mire espansionistiche dell’impero britannico. Quando il conflitto infuriò - dal 1899 al 1902 - si adoperò per la cura dei feriti inglesi, un servizio che gli aveva fruttato una medaglia al valore, esposta in bella vista nel suo ambulatorio; tornato in patria s’era poi interessato all’ortopedia, abbandonandola quasi subito per dedicarsi alla proctologia e alla chirurgia per il cancro del retto, motivo per cui era conosciuto ed apprezzato. 

Incrociarlo nell’andito gli ricordava un periodo della sua vita ...


 

C'era una volta ...

E-mail Stampa PDF

C’era una volta un ragazzo che aveva creato un sistema per mettere le persone del mondo in comunicazione tra loro.

Grazie a questo sistema era diventato ricchissimo, aspirando ad avere sempre più denaro. Ma non era sempre stato così. Più giovane, essendo un mago dei computer e sentendosi talvolta un po’ solo, l’aveva inventato per rimanere più tempo in comunicazione con gli amici, sentirli più vicini, e con loro scambiarsi le passioni: foto di gatti rari speciali, ricette di torte al cioccolato e ogni tipo di musica. Amavano trascorrere le giornate insieme guardando foto di gatti rari speciali, parlando delle migliori ricette di torte al cioccolato, e ascoltando ogni tipo di musica.

Era stato molto fiero del suo programma: da quando lo aveva inventato gli amici lo ringraziavano, erano felici di passare più tempo insieme, e potevano scambiarsi ogni cosa in ogni momento ...


 

The making of 2: Mare, blocchi e fruttivendoli egiziani

E-mail Stampa PDF

Oggi siamo andati al mare. Abbiamo rimesso per la prima volta i piedi in acqua e fatto una lunga passeggiata sul bagnasciuga: Anzio ha finalmente riaperto le spiagge.

E’ stato un po’ come lo sblocco del lock down la prima volta, appena meno traumatico.

Era una bella giornata con una leggera brezza fresca, il cielo pulito e i colori brillanti, ma la gente é stranamente cupa mentre prova a tornare alla normalità e il contrasto si nota maggiormente nei luoghi chiusi. Nessuno parla volentieri, non ci sono sorrisi perché il volto è coperto, non puoi più vedere il viso delle persone. Per me è scioccante. Il mondo è completamente cambiato.

La libertà è stata tolta e la maggioranza rispetta la nuova condizione come se fosse la normalità.


 

The making of 2 - la fiction

E-mail Stampa PDF

Scrivere è meraviglioso.

E’ una scoperta appagante sempre nuova. Una eccitazione dei sensi. Un respiro ampio che parte all’interno del plesso solare, e si apre come un fiore che sboccia a primavera.

L’intensità è pari alla gioia.

Ma lavorare da soli a una sceneggiatura è triste.

Non è così per il libro. Nella scrittura di un libro forse silenzio e solitudine son proprio necessari, ma nella sceneggiatura è l’insieme di persone affiatate that carries the job: c’è così tanto lavoro da fare che una squadra è indispensabile, se non vuoi finire in tempi biblici. Il che vi porta subito a quanto accade: ho ricominciato a scrivere.


 

Alla fine, tutto bene

E-mail Stampa PDF

La vita é un grande Luna Park.

Sei su un trenino che lento lento ti porta sù sù e il secondo dopo ti scaglia a tutta velocità in una discesa mozzafiato, dentro a curve paraboliche dove ti reggi a fatica, lo stomaco si chiude, e un groppo strozzagola ti chiude le vie respiratorie.

Ne esci vivo ma sconvolto.


 

E' la sera dei miracoli

E-mail Stampa PDF

Domenica danno pioggia, chissà se é vero.

Anche l'altro ieri davano tutto il giorno pioggia ma nel pomeriggio é uscito un sole bellissimo. In realtà doveva essere coperto tutta la settimana, ma ieri pure é stata un'altra delle note ottobrate romane e spero che anche domenica lo sarà: non poter usare quel meraviglioso teatro sul mare sarebbe un delitto.

La data della presentazione si avvicina ed é come se non mi riguardasse, come se dovessi andare da spettatore alla  presentazione di un altro. Adoro gli incontri sui libri, mi diverto un sacco: siedo tra il pubblico e aspetto che comincino le meraviglie sullo scritto. Di solito sto nelle file in fondo, dove devi fare un po' capoccella per osservare bene cosa accade davanti.

E' irreale che questa volta tocchi a me.

 

Consiglio

E-mail Stampa PDF

Il libro é in stampa.

Consiglio: se ci tenete ad averlo subito, prenotate la vostra copia. Da come si stanno mettendo le cose immagino che la prima stampa terminerà prestissimo. Uomo avvisato.  :-)

V.

 

Ci siamo ...

E-mail Stampa PDF


 

Fragilissima

E-mail Stampa PDF

La fase del dopo scrittura è veramente concitata. Ci sono troppe cose da fare. Era meglio scrivere.

Quando scrivevo mi alzavo la mattina, prendevo la mia tazza di caffè macchiato, salivo al piano di sopra e comodamente seduta nel mio angolo sorseggiavo in pace, nell’attesa che i pensieri si liberassero e cominciassero a fruire idee, situazioni, paesaggi. Intorno c’era silenzio.

A partire dall’arrivo del testo impaginato è tutto cambiato, tutto rumoroso, tutto da organizzare, ma la cosa strabiliante è che succede qualcosa di fuori dall’ordinario: sono diventata fragilissima.

 


Pagina 1 di 11

Romanzo

La storia dell'uomo e
della scoperta
dei Fiori di Bach.

Booktrailer

La Teologia é la regina delle Scienze.

La Filosofia é l'autostrada per la Teologia.

Fiori di Bach e Cartoni Animati Mustard



MUSTARD

Quando sei malinconico

e non sai perché