Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Dintorni Parte la raccolta differenziata ad Anzio

Parte la raccolta differenziata ad Anzio

E-mail Stampa PDF

Finalmente nei prossimi mesi ad Anzio ci sarà una grande novità nella raccolta dei rifiuti:

verranno rimossi i cassonetti stradali e il rifiuto indifferenziato, gli scarti alimentari e organici, la carta, il cartone, i cartoni per le bevande, gli imballaggi in plastica e metalli, i contenitori in vetro verranno raccolti a domicilio.

Il nuovo servizio di raccolta  porterà importanti vantaggi:

un aumento della raccolta differenziata, con il conseguente recupero di materiali e risorse che possono essere riutilizzati;

una riduzione dei rifiuti indifferenziati che andranno in discarica;

la produzione, a partire dai rifiuti organici, di compost di qualità, un fertilizzante naturale per l'agricoltura.

Per illustrare il nuovo sistema di raccolta porta a porta é stato organizzato un calendario di incontri pubblici, e un punto informativo fisso dove Amministratori Comunali e tecnici sono a disposizione per dare spiegazioni dettagliate e rispondere alle nostre domande.

Nei prossimi giorni verrà consegnato un opuscolo con le indicazioni dei giorni e la modalità di raccolta dei rifiuti differenziati, e ci verranno consegnati i contenitori colorati necessari alla raccolta.

Partiamo con entusiasmo!

E' un progetto che porta vantaggi per la salvaguardia dell'ambiente: un valore inestimabile che appartiene a tutti, che abbiamo ricevuto dai nostri genitori e lasceremo in eredità ai nostri figli.


Per INFORMAZIONI :

Ufficio Ambiente Comune di Anzio  tel. 06-98499468 da lun-ven ore 9-13 mar-gio ore 15-17

Ecosportello  800 12 64 29  oppure   tel. 06-889 36 409






 

Romanzo

La storia dell'uomo e
della scoperta
dei Fiori di Bach.

Booktrailer



Palestina, a Bilin le bombe diventano fiori - VanityFair.it

Fiori di Bach e Cartoons 15 Pimpi


 ASPEN

Se hai paura,

ma non sai bene di cosa