Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Dintorni Il nuovo sindaco aggredito dal vecchio sindaco

Il nuovo sindaco aggredito dal vecchio sindaco

E-mail Stampa PDF

Aggredito in mezzo alla strada dall'ex sindaco a nemmeno una settimana dalla sua elezione a primo cittadino. Il protagonista della disavventura è Fabio Fucci, sindaco di Pomezia targato Movimento cinque stelle. Ad aggredirlo Walter Filippo Fedele, 67anni, sindaco di Pomezia negli anni '90, e Lina Pontrelli, 53 anni. 

I due sono saltati addosso al sindaco colpendolo con pugni e schiaffi per dissidi relativi alle concessioni per allestimento di bancarelle a Torvajanica. L'episodio è avvenuto in piazza indipendenza. Fedele e Pontrelli sono stati arrestati e portati ai domiciliari. 

Insieme a Fucci sono stati aggrediti anche il vice sindaco e un vigile urbano, tutti trasportati presso la casa di cura sant'anna di Pomezia per le cure mediche del caso. La coppia di commercianti è stata arrestata dai carabinieri. 

«Voglio esprimere la mia solidarietà al sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, al vicesindaco, Elisabetta Serra e al vigile urbano per la vile aggressione che hanno subito questa sera nella piazza della città - ha commentato il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti -. E' inaccettabile che questioni personali possano sfociare in episodi di violenza a danno dei rappresentanti delle istituzioni e della pubblica sicurezza che sono impegnati costantemente nell'amministrazione del territorio e nella tutela dei cittadini. Credo sia doveroso condannare ogni forma di aggressione e operare, tutti insieme, perché il dialogo costruttivo e il confronto civile diventino strumenti di azione quotidiana. Sono certo che il sindaco Fucci, il vicesindaco Serra e il vigile urbano continueranno a lavorare con determinazione e coraggio senza farsi intimidire».  Dal Blog di Beppe Grillo


Il Sindaco di Pomezia, parte della Giunta e un consigliere comunale, tutti del M5S, sono stati aggrediti fisicamente in Piazza Indipendenza.

Tra gli aggressori l'ex sindaco Udc di Pomezia Walter Fedele. Il sindaco Fucci racconta l'accaduto.

"Tutto è nato da una delibera della giunta che rispetta quanto promesso in campagna elettorale. Per l'estate vogliamo puntare su iniziative culturali: un segnale forte per far rinascere questa città partendo dalla cultura, che per troppo tempo è stata dimenticata. La delibera privilegia le iniziative culturali che investissero soprattutto il litorale. In questi anni le uniche iniziative sono state distese di bancarelle che vendevano prodotti di bassa qualità. Quindi i gestori di queste attività, tra cui Fedele, ex sindaco di Pomezia, hanno protestato. Li abbiamo ricevuti e abbiamo spiegato loro il senso del provvedimento. Dopo di che hanno aggredito me e il vicesindaco, Elisabetta Serra, prima verbalmente e poi fisicamente. Io ho preso uno schiaffo, la Serra un pugno. Le forze dell'ordine hanno evitato che succedesse qualcosa di peggio. Noi stiamo lavorando bene: i cittadini ci hanno mandato attestati di solidarietà e stima, così come il prefetto e il ministro dell'Interno. Adesso siamo impegnati a tempo pieno per l'approvazione del bilancio che andrà fatta entro il 30 settembre. Non ci arrenderemo mai." Fabio Fucci, Sindaco di Pomezia, M5S

 

Commento:

mi ricordo di averlo sentito dire a Torvajanica: niente più bancarelle ma iniziative culturali.

 

 

Romanzo

La storia dell'uomo e
della scoperta
dei Fiori di Bach.

Booktrailer



Palestina, a Bilin le bombe diventano fiori - VanityFair.it

Fiori di Bach e Cartoons 15 Pimpi


 ASPEN

Se hai paura,

ma non sai bene di cosa