Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Bambini
Bambini

Il miglior latte? Quello della propria madre

E-mail Stampa PDF

Ieri sera mi imbatto in un articolo sul latte materno e voi sapete bene quanto io tenga a questo argomento. Non vi anticipo nulla, leggetelo anche voi e sotto troverete le mie considerazioni come sempre. Buona giornata.


Latte materno venduto on-line? Gli esperti: "Gravi rischi per la salute"

di Maria Gabriella Lanza

Si chiama milk sharing e l’obiettivo è semplice: donare o vendere latte materno alle mamme che non possono allattare i loro piccoli. E’ una pratica che si è diffusa su internet soprattutto negli Usa e in Gran Bretagna ma ora gli esperti lanciano l’allarme: senza effettuare alcun controllo sulle donatrici, ci potrebbero essere seri rischi per la salute dei neonati. Non sono poche, infatti, le donne che attraverso i social network e i forum mettono in vendita il proprio latte: un litro può arrivare a costare fino a 100 euro. Nel nostro Paese è stata vietata la commercializzazione e la raccolta avviene solo attraverso le banche del latte riconosciute dal ministero della Salute.

Leggi tutto...
 

Seattle, all'asta la casa che ha ispirato Up

E-mail Stampa PDF

Sarà messa all'asta la casa di Seattle che ha ispirato Up, il film di animazione della Pixar uscito nelle sale nel 2009.

L'edificio era stato seguito dai media statunitensi a partire dal 2006 quando Edith Macefield, l'anziana ottuagenaria che lo abitava, si era rifiutata di venderlo all'azienda edile che le aveva offerto un milione di dollari in contanti. Il rifiuto di Edith a vendere la casa che aveva abitato per quasi sessant'anni, costrinse il villino all'interno delle mura del centro commerciale Ballard Blocks che era sorto sul terreno adiacente, schiacciando così il minuscolo appartamento fra l'enorme struttura del L.A. Fitness e il Trader Joe's.


Leggi tutto...
 

Il bambino é il libro

E-mail Stampa PDF

In una recente trasmissione radiofonica via Internet ho sottolineato che i bambini sono i veri esperti di genitorialità. Ho aggiunto che spesso chiedo ai nuovi genitori se vorrebbero avere un esperto che viva con loro per aiutarli a capire cosa fare! Ho detto al pubblico radiofonico: "È sufficiente guardare il bambino. Se state facendo qualcosa di sbagliato, il bambino ve lo dirà. Se state facendo qualcosa di giusto, il bambino vi dirà anche quello. I bambini sanno esattamente di cosa hanno bisogno."

L'intervistatore ha efficacemente riassunto questi pensieri, aggiungendo: "Si dice che i bambini non nascono con il manuale di istruzioni, ma invece sì… il bambino è il libro!" Proprio così. È il bambino - e solo il bambino - che sa esattamente di cosa ha bisogno. Ci fornirà un riscontro immediato su tutto ciò che facciamo. Un bambino ci dirà aggrottando le sopracciglia e con le lacrime quando una sua legittima esigenza non è stata soddisfatta, e con luminosi sorrisi e coccole quando soddisfiamo i suoi bisogni in modo amorevole. Se mamma e papà riescono a riconoscere e ad abbracciare questo concetto, fare i genitori può essere molto più semplice e gioioso rispetto a quando le comunicazioni del bambino sono trattate con diffidenza e messe in discussione.

Leggi tutto...
 

L'Educazione ambientale sarà materia scolastica obbligatoria

E-mail Stampa PDF

Roma - L’educazione ambientale diventerà materia scolastica obbligatoria, dalla materna alla secondaria superiore, dal prossimo anno. Il progetto è dei ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione. A quanto si apprende, ci saranno dieci argomenti base, dai rifiuti alla biodiversità, che saranno affrontati anche nell’ambito di altre materie.

Le linee guida del progetto, a quanto si è appreso, sono contenute in un fascicolo di almeno 150 pagine a cui da diversi mesi sta lavorando il sottosegretario all’Ambiente, Barbara Degani. L’obiettivo è di insegnare ai bambini di porsi in modo corretto nei confronti dell’ambiente che li circonda.

«È un progetto molto importante che avrà una grande ricaduta su tutto il Paese» assicura il sottosegretario. Il progetto, nato dal ministero dell’Ambiente, è stato sottoposto al ministero dell’Istruzione per studiarne l’applicazione ai vari gradi scolastici.

Fonte

 

Un oggetto risalente a un'altra epoca ci racconta ...

E-mail Stampa PDF

Io sono un quaderno che venne usato dal 1968 fino al 1969.

Ho la copertina bianca con diversi modelli e marche di auto stampate sopra.

Non ero di una persona sola ma di un'intera classe di ragazzi, dove ognuno scriveva i propri pensieri e le cose che accadevano.

Nella classe succedevano tante cose: ad esempio un ragazzo di nome Marcello ha scritto su di me che quel giorno, l'11 ottobre 1968, tutta la scuola ha parlato dei propri maestri e lui era rimasto colpito da un ragazzo che, parlando della sua insegnante, diceva che lei era rimasta affezionata ad un ragazzo orfano; questo lo aveva fatto riflettere su come la vita era stata ingiusta con quel ragazzo che aveva perso, secondo lui, le persone più care al mondo: i genitori.


Leggi tutto...
 

Citati e i bambini

E-mail Stampa PDF

(...) E' possibile diventare e restare amici di un personaggio così rostrato? Si, per una ragione ai miei occhi decisiva: Citati é uno dei rarissimi uomini che sanno parlare ai bambini. Un dono divino, se vogliamo, come san Francesco che sapeva parlare agli animali. Abbiamo ormai la certezza scientifica, o metafisica, che i bambini vengono strappati urlanti da un misterioso mondo extraterrestre e che poi qui da noi si adattano piano piano al nostro. Per alcuni anni, però, conservano del loro luogo d'origine un sistema logico di strabiliante mutevolezza, dove tutto, assolutamente tutto, si può innestare su tutto, tramutarsi nel suo opposto, trapassare inconcepibili dimensioni, far esplodere o miniaturizzare ogni ordine di grandezza, di probabilità, ogni convergenza euclidea o divergenza non euclidea.


Leggi tutto...
 

Cantanti e canzoni

E-mail Stampa PDF

GIUSTE OSSERVAZIONI

Angi ed io ascoltiamo una delle nostre canzoni preferite di Elvis.

Tata:    Mamma, ma CAN’T HELP FALLING IN LOVE cosa significa?
Io:   Non posso trattenermi dall’innamorarmi di te.
Tata:    E perché dovrebbe?


SI PUO’ CANTARE DAI!


Ore 00,33 di ieri sera, mia figlia Angelica canta a squarciagola L’uomo più semplice di Vasco, guardando il video sull’i-pad. Io la osservo, lei mette in pausa:

“Vabbé, ma Vasco a 10 anni si può cantare, dai!”


Leggi tutto...
 

La stanza della meditazione

E-mail Stampa PDF

Suona il telefono in negozio.

E' mia figlia Angelica, 10 anni e mezzo.



Mamma, ti ricordi la stanza in fondo, per gli ospiti?
Si?
Volevo dirti che ho fatto la stanza della meditazione!
Ah si?
Si, posso descrivertela?
Certo, non vedo l'ora.

Appena entri c'é quell'angolo, no? Dove c'é il termostato ... e la ho messo le sedie alte della cucina, per l'attesa! e poi ci sono un piumone e due cuscini; la poltrona verde con davanti il puf é per quelli che vengono per fare i massaggi: la poltrona verde é per me, il puf per quelli che si fanno massaggiare; poi c'é la sedia della cucina vicino alla finestra e vicino il tavolino, e volevo chiederti il permesso per metterci la scatola dei Fiori di Bach. Vicino al tavolino un vaso, e un libro, così chi aspetta può leggere: ho messo la guida illustrata dei Fiori di Bach ... il libro di Brian Weiss e ... ci sono altri libri utili?

Mmm... bello, poi vediamo cosa aggiungere ai libri.

Leggi tutto...
 

Dove vuoi andare nel mondo

E-mail Stampa PDF

Mamma! Ho preparato un elenco di dove voglio andare nel mondo: lo vuoi vedere?

Ma certo!





Leggi tutto...
 

I Primi tre articoli della nostra Costituzione

E-mail Stampa PDF

Compito a casa: Trova e commenta i primi tre Principi Fondamentali della nostra Costituzione.

La Costituzione della Repubblica Italiana

Art. 1

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Angelica: Io sono d'accordo perché se poche persone decidono e alla maggior parte non va bene, non é giusto.


Leggi tutto...
 

Il mio lavoro da grande

E-mail Stampa PDF

Io da grande vorrei aprire una pasticceria con forno per le pizze, però la voglio fare biologica, cioé farò un orto e da li prenderò quasi tutti gli ingredienti; avrò anche un frutteto, mucche e galline per i restanti ingredienti.

Il negozio sorgerà in campagna su un bel terreno grande.

Per i clienti vorrei preparare torte, pizze, pasticcini ecc.

Voglio fare questo lavoro perché mi piace cucinare, infatti ho già inventato una ricetta per panini molto buona, e mi diverte occuparmi dell'orto.

Secondo me il lavoro che farò é utile perché usando ingredienti naturali verranno prodotti buonissimi, e visto che avrò bisogno di aiuto, perché non riuscirò a cucinare e a servire i clienti alla cassa contemporaneamente, chiederò alla mia compagna di classe Martina, alla mia amica Chiara e alla mia vicina Yasmin se volessero lavorare con me. Sono molto amica delle tre e mi piacerebbe se lavorassimo insieme.

Il mio negozio si chiamerà "La Bottega di Angelica".


Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 9

Romanzo

La storia dell'uomo e
della scoperta
dei Fiori di Bach.

Booktrailer



Fiori di Bach e Cartoni 21 Gobbo

CRAB APPLE

Per accettarsi maggiormente nell'aspetto fisico

o per un bisogno di pulizia interiore