Mangiabiologico.it

di Valeria Ballarati

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Bambini
Bambini

Parole nuove e cantanti

E-mail Stampa PDF

VEGANI E VEGETARIANI
Mamma, volevo farti una domanda.
Dimmi.
Ma tu … tu non mangi niente che arriva dagli animali? Come latte, formaggio …
No, mi capita raramente di mangiarli.
E il latte di soya non viene dagli animali?
No, viene da un granetto che somiglia ai ceci, è un vegetale.
E la mozzarella?
Si, la mozzarella che è sulla pizza, ma io preferisco non mangiarla …
E il parmigiano … ?
Ricordi che quando voi vi mettete il parmigiano nel brodo io non lo metto ?
Eh si, e allora … allora mi sa che tu sei VEGANA …
E chi te l’ha detto a te dei vegani?
Martina. Martina ha detto che ci sono i vegetariani e i vegani, e secondo me tu sei vegana.
Si, è così, sono vegana.
Ah!  Ok.
(e poi, a gran voce)
Papà! Ma lo sai che mamma è VEGANA?


CAMBIO
Dino:  Che dici Angelica, la cambiamo questa mamma? Oramai sono 9 anni che la usi …
Angelica: Tu l’hai usata molto di più.
Dino:  Appunto. Per questo è ora di cambiarla.
Angelica: No, a me va bene così.
Dino:  E allora dobbiamo ripararla, lo sai, ogni tanto ha quel difetto, si arrabbia e ti tratta male …ti tratta male pure a te …
Angelica: Si, ma io la tengo, a me va bene così perché le voglio bene (e mi da un bacio). E ti voglio bene pure a te, che sei un papà troppo scherzoso!

Leggi tutto...
 

I bambini all'Opera

E-mail Stampa PDF

 

Piccoli melomani crescono. Dopo il grande successo della passata stagione, prende il via oggi giovedì 26 aprile al Teatro Italia (via Bari, 18) il progetto “La Scuola all’Opera”, curato dal Dipartimento Didattica e Formazione del Teatro dell’Opera di Roma – Progetti Speciali per le Scuole e le Università -  giunto alla settima edizione con un crescente aumento di consensi e partecipazione.

Si ripete anche quest’anno la formula collaudata del Laboratorio Spettacolo che a partire da oggi vedrà la messa in scena di due spettacoli al giorno fino a venerdì 1 giugno, per un totale di 39 repliche, con una novità: l’introduzione di recite pomeridiane il sabato e la domenica.

 

Leggi tutto...
 

Il Pediatra risponde

E-mail Stampa PDF

Risponde SUSANNA ESPOSITO docente alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Milano, vicedirettore della clinica pediatrica I della fondazione IRCCS Ospedale maggiore policlinico, Mangiagalli e Regina Elena.

a cura di IRMA D'ARIA

 

Domanda - La mia nipotina di 18 mesi da qualche tempo suda molto la notte nonostante il riscaldamento basso e pigiami di cotone. A volte, sempre di notte, piange. Finora non è stato dato peso alla cosa e il pianto si attribuisce solo ai denti, infatti stanno spuntando gli ultimi due canini, ma io temo che la sudorazione possa nascondere qualche problema. La bimba cresce regolarmente anche se ha un'alimentazione senza zuccheri e carne, è serena e il suo sviluppo è nella norma. Potete tranquillizzarmi?

Risposta - Gentile signora, la sudorazione di cui parla non è un problema se non si associa a febbre o a rilevante perdita di peso (calo ponderale superiore al 5% rispetto a un peso precedente). Anche il pianto notturno non è un problema. Per contro, è molto grave se la sua alimentazione è priva di carne. Una dieta vegetariana nei primi anni di vita può portare a una grave anemia e causare anche un ritardo di sviluppo neurologico.

Fonte

 

Commento:

é chiaro che questo pediatra non se ne intende di dieta vegetariana.

Leggi tutto...
 

Un animale estinto: il DODO

E-mail Stampa PDF

Dal libro di 3° elementare della mia Angelica.

 

La sua reputazione era quella di essere unanimale goffo e stupido ma le ultime scoperte scientifiche dicono che il Dodo non era affatto così.

Questo uccello, incapace di volare, ha abitato l'isola Mauritius per milioni di anni e poi si é estinto nel giro di poco tempo, a causa dell'uomo.

Su quest'isola dell'oceano indiano occidentale c'era una tale ricchezza di cibo che i frutti si potevano trovare in abbondanza per terra, senza bisogno di salire sugli alberi. Inoltre, questi luoghi non erano abitati da animali predatori che potessero minacciare la vita degli uccelli.

Il Dodo si era quindi evoluto in un ambiente dove non era necessario saper volare, né avere paura.

 

Leggi tutto...
 

Balocchi e profumi

E-mail Stampa PDF

Una cliente entra in negozio e con lei c'é la sua bambina.
La bimba ha una borsetta molto "fashion" che posa sulla scrivania: in un lampo mi trovo a pensare che o la bambina é già molto attenta alla moda oppure la borsa non é esattamente il gusto di un bambino della sua età (6/7 anni). Mentre la sua mamma fa la spesa la piccoletta si avvicina incuriosita ai giocattoli e poco dopo viene a domandare informazioni.

Insieme guardiamo alcune cose, ne cerchiamo altre e si appassiona ad una piccola borsa porta-merendina rosa, con un cavallino sul davanti, che in realtà piace molto a tutti i bambini che vengono qui. Va verso sua madre e incomincia a chiederla insistentemente, con una voce che va dal lamento alla supplica.
Trovo il comportamento strano, la madre non ha ancora preso una decisione ma già il suo tono non é una richiesta ma piuttosto un'implorazione, come se l'esito fosse scontato. La madre inizialmente non da molta importanza alla cosa ed ecco l'evolversi della faccenda:

la madre: Lei vuole sempre un sacco di cose. Ma i dentifrici dove sono?
io:          Qui in alto.

Leggi tutto...
 

Conflitti emozionali e polvere magica

E-mail Stampa PDF

TI PIACE VINCERE FACILE
 

Uscita di scuola.
Mamma, oggi ho fatto una scommessa con Giovanni! Ho scommesso che riesco a leggere il libro di Piumini che mi ha dato la maestra entro questa sera! Se vinco lui mi da il suo bianchetto, se perdo io gli ho il mio temperino.
Io credo che tu abbia ottime possibilità.
Pure io! Questo libro ha 70 pagine e io … ieri sera … ho letto un libro che aveva 16 pagine in più!

 

 COSI’ o COLA’
A tavola.
Io: Dino, hai notato com’è buono questo grano?
Di: Si, davvero, ma che pasta è?
Io: Libera Terra.
Tata:  io non la sento la differenza: se è una pasta così o una pasta colà!

 

CARNEVALE
Mamma, quest’anno per carnevale voglio vestirmi da ... Primavera.

 

PIANTARE L’INSALATA
Angelica, ti devo insegnare come si pianta l’insalata.
Ma lo so già!
Ah si?
Si!  Si prende la carriola e si mette vicino a dove la vuoi piantare. Poi si prende una paletta, si fa una buchetta e si mette la piantina.
Ma Brava!
Mio marito: E la carriola?

Nel caso in cui hai molte piantine … le metti tutte là.
Dino: ahhhhh

 

Leggi tutto...
 

Tra Religione e Scienza

E-mail Stampa PDF

Grandi argomenti quest'oggi! 

La mia bellissima bambina cresce, impara nuove cose e insegna a noi quello che avevamo dimenticato ...

Buona lettura!

 

LEZIONI DI MATEMATICA

Tata: Mamma, quanto fa 4+1x2 ?
Io: 10
Tata: No, mamma, fa 9.
Io: Ma no: 4+1 fa 5 e poi per 2 fa 10
Tata: No, mamma!  Io faccio prima la cosa più facile: 4x2=8 + 1=9
Io: Ma … ma mica li puoi invertire! Devi fare le operazioni così come si presentano, tata.
(pausa)
Tata:  A parte quelle con la proprietà commutativa!
Dino:  e io … sulla proprietà commutativa mi arrendo. Ma sei una bambina pazza!
Io:     Scusa l’ignoranza amore ma … cos’è?
Tata:  e va bene, facciamo un esempio.
         … esempio
Dino:  ah, ora ricordo.
         Ma allora … con quali operazioni funziona la proprietà commutativa?
Tata:  con 2 numeri perché con 3 scatta la proprietà “ASSOCIATIVA”
I
o:     posso alzare bandiera bianca?
Tata:  ma non ce l’hai!
Io:     vado a prenderla …
Dino:  ma io non me la ricordo la proprietà associativa …
Tata:  E va bene! Allora facciamo un altro esempio …


FORMULE MAGICHE

“Magi magia di tutto l’anno, fa che venga alla luce il loro inganno! In rospi vi trasformerò e felice io sarò!”

Leggi tutto...
 

Se il figlio é maleducato

E-mail Stampa PDF

Se il figlio è maleducato ... i genitori devono pagare i danni

 

La sentenza si riferisce a un episodio che ha visto protagonista un bambino: durante una partita di calcio aveva colpito con una testata un avversario a gioco fermo. La Corte d'appello aveva sollevato da responsabilità i due genitori, accusati di non avere educato a dovere il loro bambino. I giudici di merito avevano infatti ritenuto ingiusto condannare i genitori al pagamento dei danni, ritenendo che unico responsabile del fatto era il ragazzo che avrebbe dovuto conoscere le regole del gioco e che d'altra parte i genitori "non avrebbero potuto intervenire nel corso della competizione sportiva".

Secondo la Cassazione, invece, non basta spiegare di non aver potuto impedire il fatto, ma occorre dimostrare "di aver impartito al figlio una buona educazione e di avere esercitato su di lui una vigilanza adeguata, il tutto in conformità alle condizioni sociali, familiari, all'età, al carattere e all'indole del minore".

Fonte

Leggi tutto...
 

Alimentazione dei bambini e cibo biologico

E-mail Stampa PDF

Biologico sì o biologico no? Vale la pena acquistare cibi biologici confezionati per i propri figli?
William Sears, pediatra americano, padre di otto figli e fervido sostenitore del co-sleeping, risponde alla domanda di una delle sue lettrici.

 

D. Qual è la sua opinione in merito agli alimenti biologici per bambini? La maggior parte dei prodotti in vendita presso il mio alimentari è stata trattata con pesticidi, e nella mia zona è difficile trovare una vasta scelta di prodotti biologici freschi. Non mi risulta pratico preparare io stessa il cibo per mio figlio. Devo passare ai cibi biologici confezionati?

A. Sì. Qualche settimana fa ho partecipato ad un seminario sull’alimentazione dei bambini presso la Harvard Medical School, in occasione del quale professionisti del settore sanitario provenienti da tutto il paese si sono incontrati per discutere su come migliorare la salute dei bambini attraverso la loro alimentazione.

Durante questo simposio si è parlato molto del fatto che, per la prima volta nella storia, i consumatori stanno iniziando a considerare il cibo non solo come una forma di nutrimento, ma anche come una medicina.

Leggi tutto...
 

Ci sarà un motivo, no??!!

E-mail Stampa PDF

Ecco qui le ultime trovate della mia Angelica...

 

 

RETINI PER FARFALLE

 Angelica ha voluto un retino fucsia per farfalle.

"Mamma, con questo retino prenderò i pesci d’acqua dolce che sono finiti in acqua salata, e li rimetterò al loro posto! E viceversa! Eh, mica uso il retino per catturare le farfalle, imbalsamarle e poi appenderle al muro …"

 

MATEMATICA
Mamma, vuoi che ti dico i colori dei numeri?
Si, dimmi.
Le Unità sono BLU;
le decine sono ROSSE;
le centinaia sono VERDI.
Chissà se le DIECIMIGLIAIA sono rosa …
 

RICHIESTE
Che bello fare i compiti qui, vero Angelica?
Si, si …
È il mio nuovo studio!  Qui scriverò cose bellissime e diventerò una scrittrice famosa!
(mi guarda con aria interrogativa)

Che dici: posso farcela?
Mmmmm …  perché non chiedi a Babbo Natale?
Perché ridi?  Io quest’anno gli chiederò i poteri magici!!!

 

 

COSA SE NE FA
"Mamma, ma secondo te, la fata dei dentini, cosa se ne fa di tutti quei denti?"

Leggi tutto...
 

Uscire dalla prigione del proprio senso di colpa

E-mail Stampa PDF

Anche se molte delle lettere che abbiamo ricevuto sono di interesse generale, non possiamo pubblicarle tutte qui, ne’ posso rispondere a ognuno di voi. Questo articolo riassume i punti che avrei voluto toccare nelle mie risposte.

A volte mi e' stato chiesto come posso essere così sicura di me stessa concontraddicendo opinioni radicate. Dopo tutto, io non appartengo a nessuna scuola di pensiero, di culto, o ad altre comunità con modo di pensare affine che forniscono a molte persone argomenti che loro ritengono siano essere la risposta esatta. Dunque, su che cosa si basa la mia convinzione?

E' anche vero che credo solo in ciò che ho potuto sperimentare di persona. La mia conoscenza di questi fatti si basa sulla mia esperienza e sulle migliaia di lettere che ho ricevuto dal 1979 dai lettori dei miei libri.

La cosa che colpisce nella maggior parte di queste lettere è il modo in cui riflettono una quasi totale negazione della realtà da parte delle persone che le scrivono. Per un osservatore esterno, tuttavia, i fatti cui si riferiscono, sono una chiara indicazione di tale rimozione.
Queste lettere sono quasi sempre scritte dal punto di vista dei genitori, genitori che sono stati totalmente incapaci di sopportare, per non parlare di amare, i propri figli.

La prospettiva dei bambini non trova alcuna espressione, salvo che nelle sofferenze degli stessi una volta divenuti adulti, attraverso sintomi fisici quali attacchi di depressione, pensieri di suicidio, o un mutilante senso di colpa.

Leggi tutto...
 


Pagina 5 di 9

Romanzo

La storia dell'uomo e
della scoperta
dei Fiori di Bach.

Booktrailer



Fiori di Bach e Cartoni 21 Gobbo

CRAB APPLE

Per accettarsi maggiormente nell'aspetto fisico

o per un bisogno di pulizia interiore